Pensioni, da ottobre aumento dell’assegno: ecco a chi spetta

WhatsApp
Telegram

L’inflazione galoppa a causa, soprattutto, del caro-energia. Per questo a partire dal mese di ottobre scatterà la rivalutazione delle cifre, stimata intorno al 2%.

Una misura inserita appositamente dal decreto Aiuti bis che però non sarà per tutti: sarà infatti valida solo per coloro che ricevono fino ad un assegno massimo di 2.692 euro.

La misura, però, è soltanto transitoria e durerà fino a fine anno con l’aggiunta, a novembre, del riconoscimento anticipato del conguaglio relativo alla differenza tra l’inflazione calcolata in via provvisoria all’1,7% per il 2021 e quella effettiva dell’1,9%.

A partire da gennaio 2023 scatterà la vera e propria rivalutazione: per la pensione minima di 524 euro tutto ciò si traduce in un aumento di 11 euro al mese. Per un assegno lordo da 1000 euro l’effetto cumulato sarà di 80, per una da 2000 euro di 160 mentre per il trattamento che tocca quota 2.692 (il tetto massimo fino a cui viene riconosciuta la rivalutazione anticipata) a conti fatti ce ne saranno 210 in più. Le cifre sono lorde e dunque saranno poi limate dall’impatto dell’Irpef.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Dal 3 ottobre un nuovo corso tecnico/pratico di Eurosofia