Pensioni da 1400 euro, rivalutazioni dimezzate

di redazione
ipsef

Secondo alcuni organi di stampa nel decreto per la correzione dei conti pubblici sarebbe prevista la mancata rivalutazione per il biennio 2012-2013 delle pensioni superiori a cinque volte il minimo, cioè 2.300 euro al mese, mentre quelle comprese tra 1.428 e 2.380 euro mensili saranno rivalutate per tenere conto dell’inflazione, ma solo nella misura del 45%

Secondo alcuni organi di stampa nel decreto per la correzione dei conti pubblici sarebbe prevista la mancata rivalutazione per il biennio 2012-2013 delle pensioni superiori a cinque volte il minimo, cioè 2.300 euro al mese, mentre quelle comprese tra 1.428 e 2.380 euro mensili saranno rivalutate per tenere conto dell’inflazione, ma solo nella misura del 45%

Versione stampabile
anief anief
soloformazione