Pensioni, cambiano i requisiti per Opzione Donna: 61 anni e 35 anni di contributi. Le novità della Legge di Bilancio

WhatsApp
Telegram

La legge di Bilancio 2024 ha introdotto un incremento di un anno nel requisito anagrafico per il pensionamento tramite Opzione Donna.

Precedentemente, il requisito era di 60 anni di età entro il 2022, con almeno 35 anni di contributi. Ora, è necessario avere 61 anni, maturati entro il 2023.

Il cambio non altera la platea anagrafica di riferimento, poiché le donne che avevano 60 anni nel 2022 sono le stesse che raggiungono i 61 anni nel 2023. La novità sta nel tempo aggiuntivo concesso per maturare il requisito contributivo di 35 anni.

Sono previsti “sconti” per le lavoratrici madri. Di conseguenza, i requisiti anagrafici per il 2023 sono:

  • 61 anni senza figli
  • 60 anni con un figlio
  • 59 anni con almeno due figli

Dal 2023, l’accesso all’Opzione Donna è limitato alle lavoratrici che, oltre ai requisiti di età e contributi, rientrano in specifiche condizioni, quali assistenza a familiari con handicap grave o riduzione della capacità lavorativa per invalidità civile.

Opzione Donna è estesa anche al personale del comparto scuola e dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Il termine per la domanda di pensione per questi settori è fissato al 28 febbraio 2024.

L’importo dell’assegno pensionistico, per chi opta per l’Opzione Donna, viene calcolato interamente con il metodo contributivo. Ciò può comportare una riduzione dell’importo rispetto al calcolo con metodo misto, ma la differenza si riduce progressivamente nel tempo.

Opzione Donna è accessibile solo con il metodo di calcolo misto. Se si è già nel sistema contributivo, per esempio dopo un riscatto di studi universitari, non si può accedere a questa opzione. Tuttavia, è possibile presentare contemporaneamente le domande per il passaggio al sistema contributivo per riscatto e per la pensione con Opzione Donna.

LEGGE DI BILANCIO [PDF]

Legge di Bilancio 2024 in Gazzetta Ufficiale: dai fondi per il rinnovo del contratto scuola ai docenti tutor. Le misure per l’istruzione

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00