Pensioni, Boeri: presto simulatore APE volontaria. Chi la sceglie si indebita

WhatsApp
Telegram

La legge di Bilancio 2017 ha previsto delle forme di flessibilità in uscita, che permettono il pensionamento anticipato di determinate categorie di personale a determinate condizioni.

Tra le forme di flessibilità, che interessano il personale della scuola, ricordiamo l’APE volontaria e l’Ape sociale.

Per usufruire dell’APE volontaria, i dipendenti pubblici e privati debbono avere 63 anni di età, essere a 3 anni dalla pensione di vecchiaia e possedere almeno 20 anni di contributi. Tale forma di flessibilità avrà un costo per il lavoratore: le banche e le assicurazioni, infatti, finanziano un prestito a tasso fisso al richiedente, che dovrà essere restituito in 20 anni a partire dal momento dell’effettivo pensionamento.

Per accedere all’APE sociale, i dipendenti dovranno avere 63 anni di età e 30 anni di contributi nel caso di assistenza a parenti invalidi, propria invalidità o disoccupazione, 36 anni nel caso delle docenti e dei docenti della scuola dell’infanzia e degli educatori e delle educatrici dei nidi di infanzia. In tal caso, l’anticipo è a carico dello Stato.

Il Governo varerà a breve i decreti attutativi di quanto previsto nella legge di Bilancio, in modo da permettere la presentazione delle domande a partire dal 1° maggio. Per approfondire clicca qui.

Il Presidente dell’Inps, Boeri, nell’annunciare il lancio del simulatore per conoscere la rata della pensione con l’APE volontaria, ha affermato che chi vi accede deve sapere che si indebita. Il simulatore ha la funzione di rendere consapevoli i soggetti interessati delle conseguenze dell’anticipo pensionistico.

Queste, come apprendiamo da PensioniOggi.it, le parole del Presidente:

“Forniremo il simulatore  per chi prima di costruire la domanda per l’Ape volesse sapere che cosa implica. Chi prende questa decisione deve sapere che si sta indebitando. Deve essere consapevole delle conseguenze a lungo termine». Boeri si è detto convinto dell’utilità di questo strumento perché è utile tutto ciò che «amplia le possibilità di scelta senza mettere in discussione la sostenibilità dei conti pubblici”

PensioniOggi.it, comunque, ha anticipato l’Istituto di Previdenza, in quanto ha già messo online un simulatore dedicato proprio all’APE volontaria.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur