Pensioni: accertamento diritto, compiti uffici scolastici e convalida istanze. Rifiuto domanda

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, con nota n. 50647 del 16/11/2018, ha fornito indicazioni in merito alle domande di cessazione dal servizio dal 1° settembre 2019,  che vanno presentate tramite istanze online entro il 12 dicembre p.v.

La nota dedica un paragrafo alla gestione delle istanze presentati dai pensionandi.

Accertamento diritto a pensione

L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico è effettuato dall’Inps – sedi competenti – sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo, entro i termini che saranno comunicati successivamente con nota congiunta MIUR/INPS.

I tempi per l’accertamento tengono in considerazione quelli utili alla  comunicazione al personale dimissionario dell’eventuale mancata maturazione del diritto alla pensione.

Compiti Uffici scolastici

Gli uffici scolastici territoriali provvedono alla ricognizione delle  domande di ricongiunzione, riscatto, computo e dei relativi allegati, prodotte entro il 31 agosto del 2000 e non ancora definite.  Tale ricognizione va effettuata per  coloro che cesseranno dal servizio dal 1° settembre 2019.

La predetta attività è propedeutica agli scambi di informazioni fra INPS e MIUR.

Convalida domande cessazione dal servizio

Le domande di cessazione dal servizio sono convalidate al SIDI, tramite l’apposita funzione, in seguito all’accertamento del diritto a pensione da parte dell’INPS.

La convalida può essere effettuata dalle segreterie scolastiche o dagli Uffici scolastici territoriali.

Rifiuto o ritardo accoglimento istanza per procedimento disciplinare

La domanda di dimissioni può essere respinta ovvero accolta con ritardo, qualora l’interessato sia oggetto di un procedimento disciplinare in corso.

Nel suddetto caso, se le autorità competenti lo abbiano comunicato all’interessato, entro 30 giorni dalla scadenza prevista, è necessario emettere apposito provvedimento formale.

Domande pensione

Oltre alla domanda di cessazione, gli interessati devono inviare la domanda di pensione all’Inps, esclusivamente attraverso le seguenti modalità:

1) presentazione della domanda on-line accedendo al sito dell’Istituto, previa registrazione;
2) presentazione della domanda tramite Contact Center Integrato (n. 803164);
3) presentazione telematica della domanda attraverso l’assistenza gratuita del Patronato.

Le domande presentate in forma diversa da quella telematica non vegono prese in considerazione.

Pensioni, al via le domande: chi ne ha diritto? Scadenza 12 dicembre. Info e tabella

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione