Pensioni 2014. Quali i compiti delle scuole?

di redazione
ipsef

red – Ricordiamo che giorno 7 febbraio scadono i termini per la presentazione della domanda per la cessazione dal servizio. Ieri abbiamo pubblicato la comunicazione del Ministero per l’imminente attivazione della piattaforma online. Quali operazioni spettano alle istituzioni scolastiche?

red – Ricordiamo che giorno 7 febbraio scadono i termini per la presentazione della domanda per la cessazione dal servizio. Ieri abbiamo pubblicato la comunicazione del Ministero per l’imminente attivazione della piattaforma online. Quali operazioni spettano alle istituzioni scolastiche?

La domanda per il pensionamento, ricordiamo, deve avvenire online, tranne casi specifici che trovate nella nostra guida.

Prima di poter effettuare la domanda, però, il personale deve iscriversi alla piattaforma POLIS (Istanze online). La procedura prevede una prima parte in cui l’utente effettua la registrazione, quindi l’utente dovrà recarsi a scuola, perché questa effettui il "riconoscimento" dell’utente. L’operazione è necessaria al fine di ricevere le credenziali di accesso sulla casella di posta elettronica. La nostra guida alla registrazione su Istanze Online – La comunicazione del Ministero per le operazioni propedeutiche

Altro adempimento che dovrà effettuare la scuola riguarda l’aggiornamento del provvedimento di carriera, emesso ai sensi del CCNL 23/01/2009 e CCNL 04/08/2011, con sviluppo della progressione di carriera al 01/07/2010 (indennità di vacanza contrattuale) o maturazione della posizione stipendiale successiva (per chi ne ha diritto) alla data del 01/01/2012.

Il nostro speciale sulle pensioni 2014, con guida e normativa

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione