Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 97,6: è valida per insegnanti materna?

Stampa

La quota 97,6 è ancora in vigore ma è rivolta solo e soltanto ai lavoratori usuranti e non anche a quelli gravosi.

Esiste una pensione che non è molto conosciuta, forse perchè è riferita ad una platea di possibili beneficiari davvero ristretta. Si tratta della quota 97,6 per i lavoratori usuranti. In questo articolo vedremo chi può beneficiarne rispondendo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno, volevo chiedere se è ancora valida la quota 97,6. Se vale anche per maestre asilo. Grazie

Pensione quota 97,6 usuranti

In linea generale i lavoratori fanno molta confusione nel definire i lavori usuranti e le mansioni gravose. L’insegnante della scuola dell’infanzia rientrano in coloro che svolgono mansioni gravose ma non rientrano nei lavori usuranti.

I lavori usuranti sono quelli che svolgono mansioni particolarmente faticose e che espongono ad agenti dannosi e ad un rischio elevato di infortunio. Vi rientrano coloro che  svolgono il proprio lavoro in spazio ristretto (come ad esempio in cava, in galleria, in miniera o come palombari) o in ad alte temperature o l’asportazione dell’amianto. Ma vi rientrano anche coloro che svolgono, nell’arco dell’anno, un certo numero di turni notturni (almeno 64 giorni l’anno), o coloro che svolgono lavoro in catena di montaggio.

La quota 97,6, di cui lei parla, è destinata ai lavoratori usuranti ma non a quelli gravosi (che possono accedere all’Ape sociale o alla quota 41) e prevede la possibilità di pensionamento a 61, 7 anni anni di età con almeno 35 anni di contributi a patto di raggiungere la quota 97,6 sommando età e contributi.

L’insegnante della scuola dell’infanzia, quindi, non rientra tra i beneficiari della quota 97,6 anche se la misura e ancora in vigore poichè tale professione non rientra in quelle usuranti ma nelle mansioni gravose.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur