Pensione quota 41 disoccupato in Naspi: ecco quando

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Quanto deve attendere per avere l’assegno pensionistico un disoccupato in naspi che vuole accedere alla quota 41 per lavoratori precoci?

Ho cominciato a lavoro a 16 anni ho più di 2 anni  versati prima dei 19 anni a oggi sono disoccupato e ho già 41 e 1 mese la naspi termina a marzo 17 /2020 quando posso andare in pensione ,nato nel “60/03/
Grazie
Con il messaggio 1551 l’INPS ha chiarito i tempi di attesa per i lavoratori precoci che devono accedere alla pensione con quota 41 dopo il termine della Naspi.
Ferma restando l’attesa dei 3 mesi per la decorrenza della pensione dal raggiungimento del requisito contributivo, è necessario soddisfare tutti gli altri requisiti necessari per accedere alla misura.
Per i lavoratori disoccupati, oltre al requisito contributivo è richiesta l’intera fruizione dell’indennità di disoccupazione terminata da almeno 3 mesi.
Avendo lei raggiunto già il requisito contributivo non ci sarà necessità di attendere i 3 mesi per la decorrenza della pensione, ma potrà accedere alla quota 41 solo trascorsi 3 mesi dal termine della fruizione della Naspi (così come richiesto dai requisiti di accesso alla misura).
Di conseguenza, terminando la Naspi a marzo 2020, potrò accedere alla pensione dal 1 luglio 2020, trascorsi, quindi, 3 mesi dal termine della fruizione dell’indennità di disoccupazione.
La domanda di pensionamento e di accertamento dei requisiti, però, può presentarla ad inizio 2020 (entro il 1 marzo sarebbe meglio) poichè il termine della Naspi e i 3 mesi di attesa dal suo termine possono essere valutati in via prospettica.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: