Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 102 nel 2022: se viene approvata docenti e ATA quando potranno presentare domanda?

WhatsApp
Telegram

Quando si presenta domanda di cessazione dal servizio in caso venisse approvata nuova misura per uscita anticipata nel 2022?

Ogni volta che una nuova misura viene introdotta nel sistema previdenziale rimane l’interrogativo che riguarda il mondo della scuola: i lavoratori del comparto scuola, infatti, se vogliono pensionarsi il 1 settembre 2022 devono presentare domanda di cessazione dal servizio entro il 31 ottobre 2021. Ma cosa accade se possono accedere al pensionamento sempre il 1 settembre del prossimo anno, con una misura che entrerà in vigore solo il 1 gennaio 2022 e di cui, ad oggi, non vi è certezza? Scopriamolo rispondendo alla domanda di una nostra lettrice che ci chiede:

avrei bisogno di un chiarimento circa la possibilità di andare in pensione dal 1 settembre del prossimo anno visto l’emanazione in anticipo del decreto in oggetto. Ho 65 anni compiuti e lavoro come operatrice scolastica ATA tempo indeterminato presso un liceo. Avendo ad aprile   2022   38anni di contributi versati complessivamente, quando dovrò fare domanda di pensione per andarci il 1 settembre 2022 se dovessero approvare quota 102? Grazie per la risposta.

Domanda di cessazione dal servizio

Ovviamente non si può presentare domanda di cessazione dal servizio entro il 31 ottobre 2021 per una misura previdenziale che non esiste ancora e non si sa neanche se verrà approvata.

Ma come già avvenuto in passato (per la quota 100 per esempio) se dovesse essere approvata la quota 102, o qualsiasi altra misura previdenziale, sicuramente al personale del comparto scuola sarà concessa la possibilità di presentare domanda di cessazione anche con il nuovo anno.

Il personale del comparto scuola, infatti, almeno in questo ambito è fortemente penalizzato non solo dall’obbligo di dover presentare domanda di cessazione entro i termini stabiliti dal MIUR (che quest’anno, appunto, pongono la data limite del 31 ottobre) ma anche dall’unica finestra di pensionamento annuo.

Proprio per questo motivo ogni volta che c’è qualche intervento normativo sul fronte previdenziale viene prevista una sorta di proroga che permette anche a tutti i dipendenti del comparto scuola che raggiungono i requisiti di accesso entro la fine dell’anno di poter accedere grazie ad una proroga nella presentazione della domanda di cessazione dal servizio.

Quando entrò in vigore la quota 100, a inizio 2019 i dipendenti del comparto scuola non avevano potuto presentare domanda di cessazione entro i termini stabiliti per i pensionamenti al 1 settembre 2019 e proprio per questo motivo il MIUR con la nota del 1 febbraio 2019 previdela possibilità di presentare domanda di cessazione entro il 28 febbraio 2019.

Ci sarà una nuova domanda?

Per analogia, potremmo dire che il Ministero potrebbe riaprire i termini di presentazione della domanda, ma chiaramente ad oggi non abbiamo ancora questa certezza.

Pensioni docenti e ATA 2022: requisiti e info. Scadenza domanda 31 ottobre

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur