Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 102 nel 2022: ecco quello che bisogna sapere

WhatsApp
Telegram

In vigore da una settimana la quota 102, la misura che ha preso il posto della pensione quota 100.

Con l’arrivo del 2022 abbiamo detto addio alla pensione con la quota 100, accessibile,ormai, solo da chi ha raggiunto i requisiti di accesso (62 anni di età e 38 anni almeno di contributi) entro il 31 dicembre 2021. Dal primo giorno del nuovo anno la quota 100 è stata sostituita dalla quota 102.

Quota 102, cosa cambia?

La quota 102, misura che, grossomodo, ricalca la quota 100, richiede almeno il compimento dei 64 anni unitamente alla maturazione di 38 anni di contributi è sicuramente la grande protagonista dei pensionamenti 2022, essendo la nuova misura sperimentale che dovrebbe rimanere in vigore fino alla fine dell’anno per rendere meno brusca la scadenza della quota 100.

In realtà, però, la quota 102 è stata definita come “misura ponte, ovvero quella che traghetterà i lavoratori dalla scadenza della quota 100 alla nuova riforma delle pensioni che, nelle intenzioni del governo dovrebbe vedere la luce nel corso di quest’anno ed entrare in vigore solo nel 2023.

Chi potrà lasciare il lavoro con la quota 102?  La misura è riferita a tutti i lavoratori che, compiendo almeno i 64 anni entro il 31 dicembre 2022, avranno maturato, per la stessa data, almeno 38 anni di contributi.

Non lascia molte speranze il fatto che i tecnici del governo abbiano calcolato che potranno fruire della misura solo 16800 lavoratori nel 2022. Ma se si considerano anche gli anni successivi, visto che come la quota 100, anche la quota 102 permette il pensionamento anche successivamente la sua scadenza per chi raggiunge i requisiti entro la fine del 2022, tale dato sale considerando il 2023 (23mila pensionamenti) 2024 (15mila pensionamenti) e 2025 (5500 pensionamenti).

Il costo delle coperture per la misura fino al 2025 è di circa 1,7 miliardi di euro ma bisogna anche considerare che chi compie i 64 anni nel 2022 è poco probabile che utilizzi per il pensionamento la quota 102 nel 2025, anno in cui compirebbe i 67 anni necessari per accedere alla pensione di vecchiaia che, fino alla fine del 2025, il requisito anagrafico di accesso dovrebbe non subire aumenti.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito