Pensione quota 100, sindacati temono troppe cattedre scoperte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I docenti che hanno richiesto di andare in pensione con quota 100 sono 18.700.

Si tratta della fetta dei 25.000 docenti (stimati dai sindacati) aventi diritto alla pensione anticipata a cui vanno aggiunti i 15.000 pensionandi anche senza la controriforma Fornero. Sono i calcoli riportati in un articolo del Corriere.it su elaborazione dei dati Inps al 3 giugno scorso.

Il numero complessivo del personale scolastico (oltre appunto ai docenti) che hanno richiesto di lasciare la scuola con quota 100 sale a 32.100 unità.

A livello tendenziale (raffronto anno su anno), le richieste di pensione presentate nel primo semestre sono aumentate di 8.000.  Il dato preoccupa molto i sindacati, perché stando alle loro previsioni riportate dal quotidiano di via Solferino rimarrebbero scoperte fino a 140 mila cattedre, azzerando così le 110 mila stabilizzazioni.

Sarebbe anche questa la ragione dell’emendamento che il Miur inserirà nel decreto Crescita, con cui potrebbero entrare in ruolo i precari con 36 mesi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione