Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 100, lavoro occasionale e sospensione assegno: per quanto tempo?

WhatsApp
Telegram

Attenzione al lavoro quando si è in pensione con quota 100, si rischia di dover restituire la pensione dell’intero anno.

La quota 100, come oramai sappiamo, pone un grosso limite a coloro che la scelgono per il pensionamento: il divieto di cumulo tra redditi da pensione e redditi da lavoro con l’esclusione del lavoro autonomo occasionale nel limite dei 5000 euro l’anno. La pena per chi infrange il divieto è la sospensione della pensione. Ma approfondiamo l’argomento rispondendo ad una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno
Sono  una ex docente delle scuole superiori di 1° grado e sono andata in pensione con quota 100 il 1 settembre 2021. Il mio istituto aveva previsto durante l’estate dei corsi di robotica a cui dovevo partecipare in veste di formatore, tuttavia  per problemi organizzativi i corsi sono slittati nel periodo ottobre-dicembre cioè quando io non risultavo più docente della scuola.  
Volevo sapere, se ora questo tipo di lavoro (che posso gestire in piena autonomia)  può essere considerato un lavoro occasionale o se comporta la sospensione della pensione e in tal caso se la sospensione viene circoscritta al periodo di lavoro o all’anno in cui viene svolto.
Grazie per la risposta

Divieto cumulo redditi da lavoro e da pensione

Il lavoro consentito ai pensionati quota 100 è quello autonomo occasionale (nel limite dei 5000 euro annui).  Il lavoro, quindi, deve essere autonomo innanzitutto, e quindi senza la coordinazione da parte del committente. Ma deve essere anche occasionale, ovvero sporadico e non a cadenza regolare. Una sorta di una tantum.

E purtroppo essere formatore di un corso di robotica, anche se può essere considerato un lavoro autonomo e senza coordinamento, non è certamente una attività occasionale prevedendo incontri a cadenza regolare. Una simile attività, quindi, comporterebbe la sospensione della pensione quota 100.

La sospensione della pensione, tra l’altro, riguarda l’intero anno solare in cui il cumulo si è verificato e non soltanto il periodo di sovrapposizione di redditi da lavoro con redditi da pensione ed in molti casi questo comporta, da parte dell’INPS, il sollecito per la restituzione delle somme erogate indebitamente.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito