Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 100: fino a quando non si deve svolgere libera professione?

Stampa

Per quanto dura il divieto di cumulo dei redditi da pensione con quelli lavorativi imposto dalla quota 100?

Buonasera. Mi chiamo S. e sono docente di matematica  e fisica nella scuola secondaria di secondo grado e faccio anche la libera professione.  Il  primo settembre 2021 avrò compiuto 63 anni e avrò maturato 40 anni e 10 mesi di servizio. Vorrei andare in pensione con quota 100 inoltrando domanda entro il 7 dicembre 2020. Sino a quando dovrò non svolgere la libera professione? fino al compimento dei 67 anni oppure sino al raggiungimento dei 41 anni e 10 mesi di servizio o …? quando potrò incassare il TFS? Vi ringrazio anticipatamente.

Al comma 3 dell’articolo 14 del DL 4/2019 è riportato che “La pensione quota 100 non è cumulabile, a far data dal primo giorno di decorrenza della pensione e fino alla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia con i redditi da lavoro dipendenti o autonomo, ad eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale, nel limite di 5.000 euro lordi annui.”.

Il divieto di cumulo, quindi, opera fino al compimento dell’età per accedere alla pensione di vecchiaia (che nel 2020 è 67 anni ma che fra 4 anni potrebbe anche essere aumentata).

Per quanto riguarda il TFS nello stesso decreto all’articolo 23, è riportato che “cui è liquidata la “pensione quota 100”, conseguono il diritto alla decorrenza dell’’indennità di fine servizio comunque denominata al momento in cui tale diritto sarebbe maturato a seguito del raggiungimento dei requisiti di accesso al sistema pensionistico ai sensi dell’articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201”.

Ovvero il decreto prevede che il TFS sia erogato al raggiungimento del primo di questi due requisiti:

  • 12 mesi dopo il raggiungimento dei 67 anni
  • 24 mesi dopo il raggiungimento teorico dei 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini o 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne.

Nel suo caso, quindi, raggiungendo prima il contributi per la pensione anticipata le dovrebbe essere liquidato circa 3 anni dopo il pensionamento.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole