Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 100 e divieto di cumulo dei redditi: fino a quando?

WhatsApp
Telegram
Pensione Quota 100 e Naspi

FIno a quando dura il divieto di cumulo di redditi con quota 100, fino al raggiungimento dei requisiti o fino all’ipotetica decorrenza della pensione di vecchiaia?

La pensione quota 100 pone a chi la sceglie per la quiescenza il grosso limite del divieto di cumulo dei redditi da lavoro con quelli da pensione. Ma fino a quando vale questo divieto? Rispondiamo alla domanda di un lettore che ci scrive:

Buongiorno

sono un ex insegnante di scuola media superiore, nato il 18.04.1954, in pensione con quota 100 dal 01.09.2020. Il 18.04.2021 compirò 67 anni.

Domando se, quando avrò raggiunto il requisito anagrafico per il pensionamento per vecchiaia, potrò iniziare a percepire compensi derivanti da attività professionale, previa apertura di partita IVA, o se dovrò aspettare la data prevista per la messa in quiescenza per vecchiaia degli insegnanti con i miei requisiti anagrafici, che nel caso di mio interesse sarebbe il primo settembre 2021.

Ringrazio anticipatamente e invio distinti saluti

Quota 100 e cumulo redditi

Al comma 3 dell’articolo 14 della decreto legge 4/2019 è riportato testualmente che “La pensione quota 100 non è cumulabile, a far data dal primo giorno di decorrenza della pensione e fino alla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia con i redditi da lavoro dipendenti o autonomo, ad eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale, nel limite di 5.000 euro lordi annui.”.

Il divieto di cumulo, quindi, decorre fino al raggiungimento dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia, ovvero al compimento dei 67 anni. Non conta se per i dipendenti del comparto scuola la decorrenza alla pensione di vecchiaia sarebbe scattata solo il 1 settembre dell’anno di compimento dei 67 anni, poichè questo riguarda solo la decorrenza e non il diritto.

La finestra di attesa per la decorrenza della pensione dei docenti, infatti, fissata al 1 settembre di ogni anno, lei l’ha già rispettata nell’accedere alla pensione con quota 100, per quanto riguarda, invece, il divieto di cumulo questo si esaurisce al raggiungimento dei requisiti anagrafici per accedere alla pensione di vecchiaia.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO