Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 100 e attività di lavoro autonomo: chiarimenti

Stampa
Pensione Quota 100

Cumulo dei redditi da pensione quota 100 con quelli da lavoro: attenzione al lavoro da libero professionista.

I pensionati che hanno utilizzato per uscire dal mondo del lavoro la quota 100 si trovano ad avere un grosso limite: il divieto di cumulo di redditi da lavoro con quelli da pensione pena la sospensione del trattamento previdenziale per tutto l’anno solare in cui si sono percepiti i redditi da lavoro.

Unica eccezione i redditi derivanti da lavoro autonomo occasionale nel limite dei 5mila euro l’anno. Rispondiamo ai quesiti che ci pone un nostro lettore:

Spett.le Consulenza fiscale-Orizzonte scuola,
sono un docente che dal 1 settembre 2021 sarà in pensione con quota 100.
Essendo nato il 27 gennaio 1955 il prossimo anno compirò 67 anni.
Sono iscritto alla Gestione Separata INPS avendo continuato ad esercitare un pò di libera professione come architetto.
Le chiedo, cortesemente, se può chiarirmi alcuni dubbi in merito alla continuazione o meno dell’attività professionale.
1) il limite del reddito cumulabile dei 5.000 € lordi (lavori occasionali ?) partono dal 1 settembre fino al compimento dei 67 anni di età?
2) i redditi da lavoro autonomo percepiti precedentemente e cioè dal 1 gennaio 2021 al 31 agosto 2021 sono quindi esclusi dal conteggio per questo limite?
3) la fatturazione di lavori professionali (per es. perizie come CTU del Tribunale) possono rientrare nei 5.000€ lordi sopracitati?
4) Dovrò comunicare e chiedere all’INPS la cancellazione alla Gestione Separata e alla Cassa Nazionale Ing. e Architetti la nuova iscrizione in qualità di libero professionista che percepisce una pensione da dipendente pubblico?
Ho cercato di sintetizzare i quesiti ponendo delle domande precise alle quali spero possiate dare dei chiarimenti per decidere se continuare o meno, anche saltuariamente, l’attività di lavoro autonomo.
La ringrazio anticipatamente per le risposte. Rimango, comunque, a disposizione, per eventuali altre informazioni sulla mia situazione lavorativa.
Buona giornata.

Quota 100 e lavoro

Vado a rispondere con ordine alle sue domande sul proseguimento della sua attività professionale.

1)Il divieto di cumulo parte del momento del pensionamento, nel suo caso il 1 settembre 2021, fino al mese di compimento dei 67 anni, nel suo caso gennaio 2022.

2) Tutti i redditi prodotti con lavoro autonomo prima del momento del pensionamento non rientrano nel divieto di cumulo essendo stati prodotti prima della data del pensionamento.

3) Il lavoro autonomo occasionale non comprende fatturazioni professionali visto che tale tipo di lavoro non prevede l’apertura di una partita IVA (che, solitamente, si apre per attività continuative e non occasionali). Non potrà quindi, fatturare nulla nel periodo che intercorre tra il suo pensionamento e il compimento dei 67 anni.

4) Non è necessario chiudere la posizione in Gestione Separata poichè la stessa non inficia il godimento della pensione con quota 100; importante è non fatturare nulla derivante da lavoro autonomo e professionale. Dopo il compimento dei 67 anni, infatti, potrà continuare a fatturare come professionista versando i contributi obbligatori (non so se in Gestione Separata o nella cassa Professionale, la guiderà in proposito il suo commercialista nel momento opportuno).

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”