Pensione quota 100, domani mattina vertice per ultime coperture

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Atteso per il Consiglio dei Ministri di domani 17 gennaio il decreto che disciplinerà quota 100 e reddito di cittadinanza e che prorogherà l’ape social e l’opzione donna.

Pensioni quota 100 in CdM il 17 gennaio. Di Maio, ci sarà quota 41 e taglio a pensioni sindacalisti

Pensione quota 100: vertice politico

Domani mattina, come riferisce l’Ansa, dovrebbe svolgersi un vertice politico, finalizzato ad individuare le ultime coperture finanziarie.

Nessun problema dal punto vista tecnico, grazie al lavoro svolto dal Ministero dell’Economia.

Pensione quota 100: sintesi provvedimento

Questi, in sintesi, i principali punti della misura:

  • requisiti: almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi (in via sperimentale per il triennio 2019/2021);
  • cumulo tra due o più gestioni previdenziali;
  • chi matura i requisiti entro il 31 dicembre 2018, consegue il diritto alla decorrenza della pensione dal 1° aprile 2019;
  • chi matura i requisiti al 1° maggio 2019 consegue il diritto alla pensione tre mesi dopo la data di maturazione del requisito;
  • i dipendenti pubblici dovranno presentare all’Amministrazione di appartenenza la domanda di collocamento al riposo con un preavviso di sei mesi;
  • per il personale della scuola la cessazione dal servizio ha effetto dalla data d’inizio dell’anno scolastico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno.
Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione