Pensione quota 100 docente: nel 2020 e con contributi da riscatto,

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

L’accesso alla pensione quota 100 per gli insegnanti richiede i requisiti maturati entro il 31 dicembre dello stesso anno per la pensione al 1 settembre.

  1. Salve, sono un docente con 38 anni di contributi e sono nato il 08-09-1958, vi chiedo se il prossimo anno scolastico 2019-2020 potrò presentare domanda di pensione per quota cento.Grazie per la risposta.
  2. Ciao sono nato agosto 1958, immesso in ruolo per concorso nel settembre 1984. Non ho riscattato gli anni dell’accademia di belle Arti perché possibile solo dal 1996 ma mi è stato, allora, sconsigliato di farlo. Il mio quadro della pensione futura qual’e. Posso eventualmente riscattare solo gli anni che mi servono per quota 100? Grazie per la risposta.

In pensione con quota 100 per docenti

  1. Compiendo nel 2020 i 62 anni necessari per accedere alla quota 100 ed essendo già in possesso del requisito contributivo richiesto, sicuramente il prossimo anno potrà pensionarsi con la quota 100 presentando la domanda di cessazione dal servizio a dicembre 2019. Il fatto che i 62 anni vengano compiuti dopo il 31 agosto, infatti, non incide sulla possibilità di pensionamento poichè per la quota 100 è necessario raggiungere i requisiti anagrafici e contributivi, per accedere alla pensione il 1 settembre, entro il 31 dicembre dello stesso anno.
  2. Può riscattare anche solo una parte degli anni di studio e nel particolare soltanto quelli che le occorrono per arrivare ai 38 anni di contributi necessari per l’accesso alla quota 100 che, per lei, nato nel 1958, è possibile a partire dal 2020.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: