Pensione quota 100, dipendenti pubblici pensionati dal 1° agosto. Personale scuola dal 1° settembre

WhatsApp
Telegram

Approvato nella giornata di ieri il Decreto che disciplina, tra le altre, la misura quota 100, che permetterà di uscire in anticipo rispetto a quanto previsto dalla legge Fornero.

Pensione quota 100: decorrenze dipendenti pubblici

Il decreto prevede delle novità, rispetto alle bozze circolate nei giorni precedenti, relativamente alle decorrenze per i dipendenti pubblici, come possiamo leggere nelle slides pubblicate dal Governo:

  • i dipendenti pubblici che maturano entro l’entrata in vigore del decreto i requisiti previsti, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico dal 1° agosto 2019;
  • i dipendenti pubblici che maturano dal 1° febbraio 2019 i requisiti previsti, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi sei mesi dalla data di maturazione dei requisiti stessi;

Pensione quota 100: dipendenti scuola

Per il personale della scuola:

  • il pensionamento al 1° settembre 2019 è possibile:  per il computo dei mesi necessari ai fini dell’accesso si tiene  conto di settembre, ottobre, novembre dicembre, anche se non  effettivamente prestati, qualora  in tal modo il pensionando  maturi i requisiti per  il pensionamento al 31 dicembre;
  • la domanda di cessazione andrà presentata entro il 28 febbraio.

Pensione quota 100: requisiti, tempistica e decorrenze. Le slides

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro