Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione opzione donna, non sempre conviene: vediamo perchè

Stampa

Non sempre la strada dell’opzione donna conviene, soprattutto quando non offre un corposo anticipo.

Ho 58 anni fatti al 23 03 20 e ho maturato quasi 40 anni di lavoro … se scelgo l’opzione donna quando posso andare in pensione?

Avendo compiuto il 23 marzo 2020 l’età per accedere all’opzione donna, con la proroga del 2021 potrebbe avere decorrenza della pensione con questa misura dal 1 aprile 2021 (a meno che non lavori nel comparto scuola, nel qual caso il diritto alla pensione ci sarebbe dal 1 settembre 2021). Ma nel suo caso la cosa non è affatto conveniente.

Ad aprile 2021, infatti, avrà maturato anche quasi 41 anni di contributi e aspettando altri 10 mesi maturerebbe il requisito contributivo per accedere alla pensione anticipata prevista dalla legge Fornero.

Le dico questo perchè l’assegno pensionistico calcolato con l’opzione donna viene pesantemente penalizzato dal ricalcolo interamente contributivo che porta ad un taglio della pensione spettante che in alcuni casi tocca anche il 30%.

Attendendo, invece, la pensione anticipata, è pur vero che dovrebbe lavorare circa un anno in più, ma la sua pensione sarebbe senza penalizzazioni.

La pensione con l’opzione donna, infatti, conviene soltanto nei casi in cui permetta un corposo anticipo rispetto alla pensione di vecchiaia (da 67 a 58 anni) o alla pensione anticipata (da 41 anni  10 mesi di contributi a 35 anni) perchè in questo caso sono proprio gli anni in più di pensione ricevuta ad ammortizzare, in qualche modo, la penalizzazione. Nel suo caso, invece, permetterebbe un anticipo di soli 10 mesi rispetto alla pensione anticipata e, a mio avviso, non è conveniente subire le penalizzazioni imposte.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”