Pensione Opzione donna 2019, calcolo con il sistema contributivo

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Proroga pensione Opzione donna per l’anno 2019, come viene calcolato l’assegno pensionistico e quali penalizzazioni ci sono?

Sono una insegnante di scuola media con uno stipendio in classe 35 ,ho 60 
anni compiuti il 27/12/2018 ed al 31/08/2019 avrò 41 anni e 3 mesi di 
contributi se andassi in pensione nel 2020 che assegno pensionistico 
riceverei ? Si ringrazia per la cortese attenzione

L’assegno pensionistico dell’opzione donna è calcolato con il sistema contributivo.

Il calcolo contributivo si caratterizza come un conto corrente virtuale contributivo di ciascun lavoratore, dove viene accreditata tutta la contribuzione annualmente versata. Ogni anno i contributi vengono rivalutati con il tasso di capitalizzazione. Alla cessazione del servizio il montante maturato è convertito in pensione mediante i coefficienti di trasformazione che variano a seconda dell’età del richiedente.

Il calcolo dell’assegno pensionistico con il sistema contributivo è penalizzante, e si può avere una diminuzione del 25% – 30% rispetto all’ultima retribuzione, tutto dipende, come sopra riportato da molti fattori, tra questi l’età del richiedente.

Per sapere esattamente l’importo dell’assegno pensionistico con Opzione donna, le consiglio di rivolgersi ad un patronato.

Opzione donna per le nate nel 1960

Sono nata il 27/4/1960 ho 39 anni di contributi, posso usufruire di questa opzione e quando andrei in pensione Grazie Distinti saluti

Si, lei può fare domanda dell’opzione donna nel 2019, appena l’Inps emanerà le circolari dispositive. La misura deve ancora terminare il suo iter legislativo.

Per tutte le informazioni, consigliamo di leggere: Pensione Opzione donna 2019, i nuovi requisiti e quando presentare domanda

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: