Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione insegnante il prima possibile, quando con 28 anni di contributi?

Stampa

Con soli 28 anni di contributi è possibile anticipare la pensione prima dei 67 anni?

Vi scrivo per mia moglie che ha compiuto 60 anni a luglio scorso ed è stata assunta in qualità di insegnante il 1/09/1992.Considerato i dati forniti quando potrà andare in pensione? Che possibilità ha per andare in pensione quanto prima?
Grazie se vorrete consigliarmi.  

Se sua moglie non ha servizio pre ruolo e non ha altri contributi versati prima dell’entrata in ruolo, pur avendo compiuto 60 anni nel 2020, non ha grandi possibilità di anticipare la pensione avendo soltanto 28 anni di contributi.

La quota 100, che tra l’altro scade alla fine del 2021, richiede almeno 38 anni di contributi ed almeno 62 anni di età e sua moglie non ha possibilità di rientrarvi.

Non ha possibilità di accedere neanche alla pensione opzione donna visto che la misura richiede di aver compiuto, per le dipendenti, almeno 58 anni e aver versato almeno 35 anni di contributi entro la fine del 2020.

Non esistono, ad oggi, misure che consentano il pensionamento anticipato con soli 28 anni di contributi e proprio per questo motivo l’unica possibilità di pensionamento per sua moglie va individuata nella pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età (più eventuali aumenti legati all’adeguamento all’aspettativa di vita Istat).

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur