Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione e contributi Naspi: per il diritto o per la misura?

Stampa
contributi figurativi

Perchè i contributi della Naspi sull’estratto conto contributivo dell’INPS non sono conteggiati per il diritto alla pensione ma solo per la misura?

L’estratto conto contributivo presenta due tipologie di contributi: quelli validi per il diritto e quelli validi per la misura. Attenzione ai contributi maturati in Naspi. Rispondiamo alla domanda di un lettore che ci chiede:

Ho 61 anni in naspi da aprile 2020 fino a marzo 2022 i contributi per il diritto sono fermi a 1971 mentre per il conteggio continuano a essere versati e fino a gennaio 2021 ho maturato 2024 settimane da quando sono stato licenziato, siccome so che servono 1976 contributi per il diritto a quota 100 per i 38 anni devo versare i 5 contributi che mancano? Oppure mi verranno conteggiati alla richiesta di pensione appena compio i 62 anni che li farò a ottobre 2021? Posso stare tranquillo?Grazie per la Vostra gentile risposta 

Contributi per il diritto e per la misura

I contributi figurativi che spettano a copertura dei periodi di disoccupazione indennizzati con la Naspi, sono validi sia per il diritto che per la misura della pensione. Nell’estratto conto contributivo vengono indicati, però, soltanto per la misura e c’è un motivo.

Molte misure previdenziali prevedono che un tot di anni di contributi debbano essere maturati senza conteggiare eventuali contributi figurativi derivanti da malattia e da disoccupazione indennizzata. E’ il caso, per esempio, dell’opzione donna che richiede che tutti i 35 anni richiesti per l’accesso non tengano conto né dei contributi della malattia né di quelli della Naspi (in questo caso, quindi, per il diritto i contributi derivanti dalla Naspi non sono utili).

Anche per accedere alla quota 100 almeno 35 anni dei 38 richiesti devono essere raggiunti senza conteggiare i contributi figurativi di malattia e disoccupazione. Per non creare confusione, quindi, l’INPS evita di inserirli nei contributi validi per il diritto ma in sede di domanda di pensione, quando verrà rilasciato l’ecocert, saranno conteggiati anche per il diritto. Può stare, quindi, tranquillo.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur