Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione docente: fino a quando posso restare in servizio?

Stampa

Fino a quando può permanere in servizio un docente di ruolo che non vuole accedere al pensionamento?

Anche se la maggior parte dei lavoratori anelano al pensionamento, in alcuni casi la passione per la propria professione spinge a ritardare il più possibile il momento della quiescenza. E’ il caso della nostra lettrice che ci chiede:

Buongiorno.Sono una docente di scuola Secondaria di primo grado, nata il 16/03/1958. Ad oggi ho maturato n. 38 anni di servizio effettivo, riscattando nel contempo n.4 anni universitari. So che potrei già accedere alla pensione anticipata ma desidero continuare a lavorare. Sino a quando potrò permanere? Grazie. Distinti saluti.

Pensione e permanenza in servizio

La pubblica amministrazione è obbligata a collocare a riposo d’ufficio i dipendenti che:

  • raggiungono il diritto alla pensione di vecchiaia, al compimento dei 67 anni
  • al compimento dei 65 anni hanno raggiunto diritto alla pensione anticipata (con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e un anno in meno per le donne).

Esiste anche la possibilità di collocamento a riposo facoltativo (che deve essere motivato da esuberi) al compimento dei 62 anni qualora il dipendente abbia raggiunto diritto alla pensione anticipata.

Nel suo caso, pur compiendo i 62 anni non ha raggiunto il diritto alla pensione anticipata e pertanto può anche decidere di non accedere al pensionamento con quota 100 e permanere in servizio fino a quando non raggiunge i 41 anni e 10 mesi di contributi. A quel punto, avendo compiuto i 65 anni, sarà collocata a riposo d’ufficio.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”