Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione dipendente statale, si può lavorare dopo la quiescenza?

WhatsApp
Telegram

Con quali misure è pericoloso lavorare dopo la pensione e con quali, invece, è liberamente consentito?

In linea generale lavorare dopo la pensione non è proibito e non comporta la sospensione del trattamento pensionistico.  A meno che la misura che si è scelta per l’accesso non lo preveda espressamente. Rispondiamo ad un nostro lettore che ci chiede:

Buongiorno sono T. lavoravo per un ente pubblico sino a 30 aprile 2022  come autista scuolabus dal primo maggio in pensione posso lavorare con un’azienda che fanno noleggio da turismo c’è il rischio che mi blocchino la pensione grazie.

Lavorare dopo la pensione, quando è possibile?

La risposta alla sua domanda non è così scontata perchè dipende dal tipo di misura che ha scelto per andare in pensione. Se ha aderito alla Quota 100 o 102 ha divieto di cumulo dei redditi da lavoro con quelli di pensione fino al compimento dei 67 anni. E se infrange il divieto non solo le bloccano la pensione ma le chiedono la restituzione anche di quella che ha percepito dall’inizio dell’anno solare al momento in cui ha infranto il divieto.

Se ha scelto la Quota 41 precoci, invece, ha il divieto di cumulo con i redditi da lavoro fino al teorico raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi di contributi che le avrebbero permesso l’accesso alla pensione anticipata ordinaria, visto che è uomo.

Se si è pensionato, invece, con la pensione di vecchiaia o quella anticipata non sussiste alcun divieto di cumulo e può tranquillamente lavorare senza correre alcun rischio per la sua pensione. QUeste misure, infatti, non prevedendo alcun divieto permettono al pensionato di lavorare liberamente e allo stesso tempo percepire per intero l’assegno previdenziale maturato.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur