Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di vecchiaia: quando la domanda con 20 anni di contributi nel 2022?

Stampa

Quando presentare domanda di pensione di vecchiaia se si maturano i 20 anni di contributi nel 2022?

La pensione di vecchiaia si raggiunge al compimento dei 67 anni con almeno 20 anni di contributi versati. I dipendenti del comparto scuola, però, in alcuni casi specifici possono accedere al pensionamento anche qualche mese prima di compiere i 67 anni. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che chiede:

Con la presente, Chiedo cortesemente notizie riguardo la mia posizione pensionistica:
APRILE  2022 raggiungo i 20 di contributi, sono nata il 13/ 11/1956 e quindi a novembre prossimo avrò 66 anni, sono attualmente in servizio presso scuola statale.
Quando potrò andare in pensione?
Grazie per la Vs. Risposta

Domanda pensione di vecchiaia

La pensione di vecchiaia si ottiene al compimento dei 67 anni per chi ha maturato i 20 anni di contributi. Nel suo caso i 20 anni li raggiunge a giugno 2022 ed i 67 anni solo a novembre 2023. Proprio per questo motivo l’accesso alla pensione di vecchiaia non potrà avvenire prima del 1 settembre 2023.

Per i dipendenti del comparto scuola, infatti, si applica l’articolo 59, comma 9 della legge n. 449/1997, che così recita: “Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno.”.

Questo significa che potrà accedere al pensionamento anche a settembre 2023, prima di compiere i 67 anni, a patto che entro i termini stabiliti dal MIUR per i pensionamenti del 1 settembre 2023 (solitamente entro la fine dell’anno, dicembre 2022) venga presentata domanda di cessazione del servizio. Inoltre, entro la fine di febbraio 2023, poi, le consiglio anche di presentare domanda di pensione per fare in modo che la liquidazione della stessa sia coincidente con la decorrenza il 1 settembre e non rischiare di restare qualche mese senza stipendio e senza pensione in caso di ritardi dell’INPS.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur