Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di vecchiaia insegnanti: accesso anche se non sono stati compiuti 67 anni

Stampa

Pensione di vecchiaia nel comparto scuola: per gli insegnanti non conta il giorno del compleanno se durante l’anno si perfezionano i requisiti

“Sono una insegnante e compirò 67 anni il 20 settembre 2020. Tutti mi dicono che andrò in pensione il primo settembre 2020. È vero?

Aspettando un riscontro cordialmente saluto”

Pensione di vecchiaia insegnanti: conta l’anno di perfezionamento dei requisiti

Sulla base degli ultimi adeguamenti, per la pensione di vecchiaia occorrono 67 anni di età e almeno 20 di contributi. Come abbiamo visto anche per altre forme di pensionamento però, nel comparto scuola il perfezionamento dei requisiti deve procedere di pari passo con l’esigenza di garantire la continuità dell’insegnamento e del calendario scolastico.
Ecco perché, per il personale della Scuola, la decorrenza della cessazione dal servizio e il diritto di accesso al trattamento della pensione di vecchiaia coincide con il 1° settembre (al 1° novembre per il personale dell’AFAM) dello stesso anno in cui si raggiungono i requisiti.
In merito al caso proposto dalla lettrice possiamo dunque confermare che l’accesso alla pensione di vecchiaia è previsto dal primo settembre 2020 anche se la stessa compierà 67 anni solo il 20 del mese.
Per il trattenimento in servizio nel caso in cui non sia stato raggiunto il montante contributivo rimandiamo a quanto spiegato qui.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia