Pensione di vecchiaia gravosi, quanti anni e quando la decorrenza nella scuola

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

Pensione di vecchiaia per lavoratori gravosi 5 mesi prima: decorrenza quando nella scuola?

Salve, insegno ininterrottamente dal 1998 nella scuola dell’infanzia, dopo qualche anno di preruolo svolto sempre nello stesso ordine di scuola. Essendo il mio lavoro considerato gravoso, non dovrei arrivare ai 67 anni per accedere alla pensione di vecchiaia, bastandone, almeno per il momento, 66 e 7 mesi. Sono nata il 2 dicembre del 1957, quindi dovrei terminare di lavorare, come credo, il primo settembre 2024 o come sostengono alcuni colleghi il primo settembre del 2023? Vi ringrazio e spero possiate chiarirmi questo dubbio. Cordialmente

Per i lavoratori usuranti e quelli addetti alle mansioni gravose il blocco dell’aumento dell’età pensionabile non ha riguardato soltanto la pensione anticipata ma anche quella di vecchiaia.

Per questi lavoratori (tra cui rientrano anche i docenti della scuola dell’infanzia), infatti, le pensione di vecchiaia è raggiungibile al compimento dei 66 anni e 7 mesi (a cui aggiungere eventuali adeguamenti alla speranza di vita Istat) e non a 67 anni come per il resto dei lavoratori.

Nel suo caso a dicembre 2023 compirebbe  66 anni e raggiungerebbe il requisito dei 66 anni e 7 mesi solo a luglio 2024 potendo accedere, di conseguenza, alla pensione soltanto il 1 settembre 2024.

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: