Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di vecchiaia: è possibile riprendere a lavorare dopo la decorrenza?

Pensione Opzione donna

E’ possibile riprendere a lavorare dopo il pensionamento? Quali sono le misure che lo vietano? Si incorre in una riduzione della pensione spettante?

Buongiorno,  sono  una  insegnante  di  scuola  primaria  e   dal 1   settembre  andrò   in  pensione    di  vecchiaia. Vorrei  sapere se  posso   continuare  a   lavorare  come  baby  sitter   e  aiuto compiti  senza  incorrere  a   riduzione  di  stipendio, visto  che è   già   poco. Chiedo  questo   perché   una famiglia  mi   ha proposto   di  fare  la   baby sitter  ai  loro  figli. La  famiglia si  è   inscritta   nella  piattaforma   Inps    per  avere  rimborso per   prestazioni   occasionali.  Grazie  

Quasi nessuna delle misure previdenziali attualmente in vigore prevede il divieto di cumulo tra redditi da pensione e redditi da lavoro (fa eccezione la quota 100 e la pensione con la quota 41 che prevedono il divieto fino al raggiungimento dell’età per accedere alla pensione prevista dalla Legge Fornero).

Con la pensione di vecchiaia, al compimento dei 67 anni, il pensionato che lo desidera può riprendere ad esercitare attività lavorativa (dopo la decorrenza del trattamento previdenziale) senza incorrere in riduzioni della pensione spettante.

Anzi, il pensionato che lavorando versa nuovi contributi dopo l’accesso alla pensione, può anche chiedere il ricalcolo della stessa, dopo qualche anno, ricomprendendo in esso anche i nuovi contributi accreditati dopo il pensionamento.

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste