Pensione di vecchiaia, dopo la decorrenza si può essere riassunti?

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

Si può riprendere a lavorare dopo il pensionamento? E se si versano nuovi contributi è possibile valorizzarli?

Buonasera devo fare richiesta di pensione ho 67 anni, mi hanno detto che devo dare le dimissioni che pero’ dopo un mese di fermo posso essere riassunto dalla mia ditta volevo sapere se e’ vero quello che mi hanno riferito grazie

Assolutamente si, è verissimo. La pensione di vecchiaia non prevede divieto di cumulo tra redditi da lavoro e quelli da pensione e, tra l’altro, non è prevista una riduzione dell’assegno pensionistico se  il pensionato decide di riprendere a lavorare.

E’ necessario cessare l’attività lavorativa per accedere alla quiescenza, ma dopo la decorrenza del primo assegno pensionistico è possibile riprendere l’attività lavorativa, anche come dipendente.

Anzi, le dirò di più. Se continua a versare contributi tra qualche anno potrà richiedere anche il ricalcolo della pensione per alzare l’importo del suo assegno. Tale ricalcolo sarà effettuato sulla base dei nuovi contributi versati dopo la decorrenza della pensione e può essere richiesto dopo 5 anni dal pensionamento. E anche più di una volta se il lavoro continua per più di 5 anni.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: