Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di vecchiaia, collocamento a riposo d’ufficio e trattenimento in servizio

Stampa

Per il pensionamento a riposo d’ufficio è necessario presentare domanda di cessazione dal servizio?

Mia moglie, maestra elementare, compie 67 anni a febbraio 2021, ma non raggiunge il minimo contributivo occorrente per la pensione.

Sarà collocata in pensione d’ufficio o deve comunque produrre domanda? Entro quale termine?

Per chi viene collocato a riposo d’ufficio per raggiunti limiti di età la domanda di cessazione dal servizio non va presentata, in ogni caso, se spetta, va presentata la domanda di pensione.

Nel caso di sua moglie, che pur dovendo essere collocata a riposo d’ufficio non raggiunge i requisiti contributi per accedere alla pensione di vecchiaia vi è, in ogni caso, la possibilità di chiedere il trattenimento in servizio che viene accordato a coloro che, al raggiungimento dei 67 anni di età non hanno raggiunto il diritto alla pensione ma solo se, permanendo al lavoro fino al compimento dei 71 anni di età, si riesce a raggiungere il requisito contributivo richiesto per accedere al pensionamento di vecchiaia.

Per sua moglie, quindi, se al compimento dei 67 anni ha almeno 16 anni di contribuzione versati, a dicembre 2020 (entro i termini previsti per la presentazione della domanda di cessazione dal servizio) può presentare domanda di trattenimento in servizio per raggiungere i 20 anni di contributi.

Se, invece, non riuscirebbe a raggiungere il requisito neanche trattenendosi in servizio, la domanda non potrà essere accolta.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia