Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di vecchiaia a 67 o a 71 anni, oppure assegno sociale?

WhatsApp
Telegram

In alcuni casi la pensione previdenziale non viene riconosciuta né a 67 nè a 71 anni: vediamo quando si può richiedere l’assegno sociale.

Molto spesso per chi non riesce a centrare il requisito minimo di 20 anni che permette l’accesso alla pensione di vecchiaia, al compimento dei 67 anni potrebbe non spettare nulla. Cerchiamo di analizzare il caso che ci propone un lettore che scrive:

Ho 64 anni e percepisco ape social con requisiti per un un’importo di 562 € al mese senza 13 mensilità e nn ho altri redditi. Mia moglie ha 65 anni con 15 anni di contributi che sicuramente andranno persi per il nn raggiungimento dei 20 anni. Vi chiedo …a quale età mia moglie potrebbe entrare in pensione nn avendo redditi e a quale importo si potrebbe arrivare per il nucleo familiare….il mio di 562 e quello di mia moglie ? Grazie dell’attenzione 

Pensione 67 o 71 anni?

Al compimento dei 67 l’Ape sociale si trasformerà in pensione di vecchiaia e seppur non si dovesse alzare l’importo mensile avrebbe, poi, diritto alla tredicesima.

Per quel che riguarda sua moglie la pensione potrebbe non spettarle. Se i contributi (i 15 anni di cui parla) sono stati versati tutti prima del 1 gennaio 1993 potrebbe accedere anche con soli 15 anni alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni grazie alla prima deroga contenuta nella legge Amato del 1992.

Allo stesso modo potrebbe spettare il pensionamento con 15 anni di contributi se:

  • sua moglie ha chiesto ed ottenuto l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari entro la fine del 1992 (anche senza aver mai versato i contributi volontari)
  • sua moglie ha versato il suo primo contributo almeno 25 anni fa e per almeno 10 anni non ha avuto copertura contributiva completa (meno di 52 settimane di contributi l’anno)

Un’altra opzione di pensionamento, invece,  l’avrebbe se sono stati versati tutti i contributi dopo il 1 gennaio 1996: in questo caso, anche con soli 15 anni di contributi, le spetterebbe la pensione di vecchiaia al compimento dei 71 anni (che richiede un minimo di 5 anni di contributi versati ma tutti dopo il 1996).

Se invece, non rientra in nessuna delle casistiche sopra descritte potrebbe avere diritto all’assegno sociale al compimento dei 67 anni (460 euro al mese per 13 mesi) ma solo se rispettate il limite di reddito per averne diritto che, in caso di richiedente coniugato è fissato a 11967,28 euro l’anno. Se non superate questo reddito alla signora potrebbe spettare questo beneficio.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia