Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione di invalidità 100%, quando spetta l’incremento al milione?

WhatsApp
Telegram

Per la pensione di invalidità civile il reddito del coniuge conta solo per l’integrazione al milione ma non per il diritto all’importo base.

Con la sentenza 152 del 2020 La corte costituzionale ha dichiarato inadeguato l’assegno mensile per gli invalidi totali. Proprio da luglio del 2020 quindi assegno di invalidità civile totale ha subito un incremento da 286,81 euro a 651,51 euro. Incremento al milione però, e questo va sottolineato, non spetta a tutti gli invalidi al 100% visto che hai richiesto il rispetto di determinati requisiti reddituali. Rispondiamo la domanda di non ho fretta dice che ci chiede:

Buona sera,

a dicembre mi sono sposata e mio marito è disabile al 100% pertanto percepisce la pensione di invalido civile e l’indennità di accompagnamento. La mia domanda è: Se lo dichiaro fiscalmente a carico, cosa che posso perché non ha altri redditi solo pensione e accompagnamento, possono diminuirgli la pensione visto che io ho un reddito? Nel mese di aprile gli hanno abbassato la pensione dopo che dal 1/1/2021 gli era stata aumentata.Ci è arrivata una lettera dove hanno ricalcolato tutto, dal 01/01/2021 al 30/04/2022, per via della ride terminazione della maggiorazione sociale e rideterminazione della maggiorazione prevista dall’articolo 38 della legge 448/2001, finanziaria 2002 (aumento al milione). Oltre ad essere a debito dell’inps gli hanno tolto quasi 350euro al mese. Cosa faccio lo dichiaro fiscalmente a mio carico o no? Grazie per la risposta. Buona serata.

Pensione di invalidità e carico fiscale

Premettiamo fin da subito che il carico fiscale è influente perché riguarda il diritto all’integrazione al milione. Allora molto probabilmente a determinare la diminuzione della pensione di invalidità di suo marito è stato proprio il vostro matrimonio e le vado a spiegare il perché.

Come come spiegato nella circolare INPS numero 107 del 2020 l’incremento al milione spetta agli invalidi civili totali con età compresa tra i 18 e i 67 anni punto ma per aver diritto a un integrazione al milione l’invalido deve rispettare non solo i requisiti reddituali individuali ma anche quelli coniugali che devono essere:

  • fino a 8583,51 euro per il pensionato solo
  • fino a 14.662,96 euro per un pensionato coniugato.

Il suo reddito, quindi, già influisce sul diritto di suo marito all’integrazione al milione. Per quanto riguarda, invece, l’importo base di 291 euro mensili il reddito del coniuge è ininfluente. Se, vuole, quindi, può metterlo tranquillamente a suo carico fiscalmente senza che questo possa incidere sul diritto alla pensione di invalidità che attualmente percepisce.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia