Pensione con quota 100 o accetteresti superbonus per continuare a lavorare?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Questo è il dilemma che potrebbe attanagliare migliaia di lavoratori a partire dal prossimo anno, escamotage per poter diminuire i potenziali fruitori della quota 100.

Quota 100

Si tratta della proposta governativa che consentirà, se ci sarà approvazione, di andare in pensione con la somma tra età anagrafica e contributiva pari a 100, ma con età minima di 64 anni.

Pensione o Superbonus?

Quanto costerà quota 100? Ricordiamo che già nell’accordo di Governo tra Lega e Movimento 5 Stelle era previsto un tetto massimo di spesa che avrebbe portato ad una forma di discrezionalità nelle domande accettate per il pensionamento con quota 100.

Adesso si cerca di andare oltre e, tra le indiscrezioni, circola l’idea di introdurre un superbonus del 30% da versare direttamente in busta paga, per arginare quota 100, diminuendo il numero di richieste. In cambio il lavoratore dovrà continuare a lavorare.,

Una ipotesi, certo, ma che mette in evidenza il forte dialogo all’interno della maggioranza per trovare la corretta formula da presentare per riformare la legge Fornero.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione