Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione con opzione donna: quando vanno raggiunti i requisiti?

WhatsApp
Telegram
Pensione Opzione donna

Opzione donna ed i limiti delle proroga in vigore: chi resta esclusa dalla misura?

Il regime sperimentale opzione donna sicuramente è una delle misure che consente, a fronte di un numero di anni di contributi relativamente basso, il maggiore anticipo sulla pensione di vecchiaia.

E’ pur vero che richiede anche di accettare un calcolo completamente contributivo della pensione, cosa che porta ad una penalizzazione che, in alcuni casi raggiunge anche il 30%. Ma c’è anche da dire che l’importo minore percepito è ampiamente ammortizzato dai molti anni di anticipo. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che chiede:

Mi servirebbe un chiarimento, sono un insegnate di scuola dell’infanzia, io i requisiti per l’opzione donna li raggiungo il 24 settembre, il giorno del mio compleanno, in cui compio 58 anni. I 35 anni di contributi li ho già raggiunti. La mia consulente della CISL mi ha scritto via mail che la domanda la dovrò fare a gennaio/febbraio del 2023 ma bisogna vedere come andrà il discorso pensioni con il nuovo governo. La mia domanda è questa: se io, come da legge, i requisiti li raggiungo entro il 31 dicembre 2022, perchè devo aspettare la nuova riforma? non sono già entro i termini prescritti? Si è sbagliata la consulente della CISL o ci sono dei cavilli che bloccano qualcosa. Dico anche che sto facendo il 36° anno di lavoro ma non capisco proprio perché devo aspettare la nuova riforma pensioni.

Opzione donna 2022

La proroga attualmente in vigore dell’opzione donna, quella che permette l’accesso alla pensione nel 2022, richiede 35 anni di contributi e 58 anni di età per le dipendenti. Ma entrambi i requisiti devono essere stati raggiunti entro il 31 dicembre 2021.

Il consulente con cui ha parlato, quindi, non ha commesso alcun errore. Lei i 58 anni li compie nel 2022 e, quindi, non rientra nella possibilità di pensionarsi con l’attuale proroga. E proprio per questo motivo deve attendere se nella Legge di Bilancio 2023 sarà prevista un nuovo prolungamento dell’opzione donna che permetta l’accesso anche a chi raggiunge i requisiti nel 2022.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur