Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione con 41 anni e 10 mesi di contributi, resta nel 2022?

WhatsApp
Telegram

L’anticipata ordinaria prevista dalla legge Fornero resta immutata.

I cambiamenti previdenziali che si attendono per il 2022 preoccupano molto i lavoratori che sono prossimi al raggiungimento dei requisiti necessari per centrare la pensione anticipata ordinaria, quella prevista dalla legge Fornero e che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno, il prossimo anno, ad aprile, raggiungo i 41 anni e 10 mesi di contributi per accedere alla pensione anticipata con legge Fornero. Tra le varie opzioni disponibili per il pensionamento nel 2022, però  ho letto che ci sarà la quota 102, la proroga dell’opzione donna e dell’Ape sociale. Potrò pensionarmi con l’anticipata ordinaria o dovrò per forza scegliere l’opzione donna avendo già compiuto i 58 anni? Perchè questa misura sarebbe penalizzante, mentre quella con 41 anni e 10 mesi no.

Pensione anticipata 2022

La pensione anticipata con 41 anni e 10 mesi di contributi resta in vigore anche nel 2022. Le misure di cui si legge in questo periodo, infatti, sono quelle che saranno aggiunte nel 2022 per affiancare la legge Fornero.

La legge Fornero, infatti, non sarà modificata in alcun modo dalla legge di Bilancio 2022. Si è provveduto ad inserire la quota 102, infatti, solo per attenuare gli effetti della scadenza della quota 100, prevista per il 31 dicembre 2021. Con la scadenza di questa misura e senza una proroga che rinnovasse l’opzione donna e l’Ape sociale, infatti, dal 1 gennaio 2022 sarebbe rimasta solo la legge Fornero per poter accedere al pensionamento.

Questo avrebbe significato, per tutti coloro che non raggiungono i 42 anni e 10 mesi di contributi (un anno in meno per le donne) dover attendere per forza il compimento dei 67 anni per la pensione. Per offrire, quindi, altre misure che permettono la flessibilità in uscita, quindi, si è inserita la quota 102 e le due proroghe che anche lei cita, ma solo come accompagnamento alla pensione per coloro che sono ancora lontani dai requisiti richiesti dalla legge Fornero.

Potrà, quindi, decorsi i 3 mesi di finestra,andare tranquillamente in pensione con l’anticipata ordinaria a partire dal 1 agosto 2022.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito