Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione con 41 anni di contributi, quali possibilità ho?

WhatsApp
Telegram

Quali possibilità di pensionamento per chi, oggi, ha versato 41 anni di contributi?

Molto spesso, quando per problemi di salute si deve interrompere il rapporto di lavoro, le alternative che si prospettano non sono molto rosee. In alcuni casi, quando i contributi versati sono abbastanza, anche se l’età è ancora giovane, però, si può pensare ad una pensione anticipata. Vediamo il caso del nostro lettore che ci scrive:

Buon giorno mi chiamo Michele Zacchetti ho iniziato a lavorare a 15 anni nel settore metalmeccanico prima come dipendente poi come imprenditore.Ad ora ho 41 anni di contributi con l ‘anno militare figurativo.
A novembre per motivi di salute , in quanto secondo la sanità  pubblica soffro di depressione ansiosa cronica .
In accordo con i miei soci ho dovuto dare le dimissioni.
Rientro nei requisiti per la pensione? Ps non mi ritengo invalido ma ad oggi rientrare nel mondo del lavoro a 57 anni è difficile.
Quali possibilità ho?

Pensione con 41 anni di contributi

Rientrando nei lavoratori precoci potrebbe accedere al pensionamento con la quota 41. Ma solo se rientra in uno dei profili ammessi dalla normativa. Non rientra come disoccupato visto che, presentando dimissioni volontarie, non ha perduto il posto di lavoro involontariamente. Non rientra neanche come invalido visto che è richiesta una percentuale pari o superiore al 74%.

Il dipendente metalmeccanico, ad oggi, è escluso sia dai lavoratori usuranti. Potrebbe essere incluso nella platea dei nuovi lavoratori gravosi (per questo deve attendere le novità della legge di Bilancio a fine anno) che, però, dalle prime notizie al riguardo non dovrebbero essere ricompresi nell’utilizzo della quota 41 ma solo per accedere all’APE Sociale.

Le consiglio, quindi, di recarsi ad un patronato per far esaminare, documenti alla mano, la sua situazione previdenziale e trovare la via di pensionamento più adatta a lei. Nella peggiore delle ipotesi, infatti, potrebbe decidere di versare i due anni di contributi che le mancano al raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi  necessari per l’accesso e pensionarsi con la pensione anticipata ordinaria prevista dalla legge Fornero.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito