Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione: sono giovane ma ho già lavorato 25 anni. Devo attendere i 67 anni?

WhatsApp
Telegram

Per la pensione di vecchiaia bisogna in ogni caso attendere di compiere i 67 anni, non basta solo raggiungere il requisito contributivo.

Non sempre è possibile anticipare la pensione, anche se si sono raggiunti i requisiti contributivi per centrare una misura pensionistica. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice:

Vorrei sapere se a 47 anni di età e raggiunti i 25 anni di contributi si può andare in pensione?
Se si, bisogna comunque aspettare i 67 anni perché venga erogata?

Pensione con 25 anni di contributi

Avendo raggiunto i 25 anni di contributi si è assicurata, senza dubbio, l’accesso alla pensione di vecchiaia. Ma questa misura richiede anche il compimento dei 67 anni di età.

In Italia non è possibile con nessuna misura andare in pensione a 47 anni. Se vuole smettere di lavorare può farlo con la serenità di sapere, in ogni caso che tra 20 anni avrà diritto alla pensione. Ma ovviamente se continua a lavorare e a versare contributi avrà sicuramente diritto ad un trattamento previdenziale più alto. Perchè con soli 25 anni di contributi, a meno che non abbia avuto una carriera ben retribuiti sempre, non si può sperare in una pensione che superi di molto il trattamento minimo INPS.

Un alternativa, in ogni caso, potrebbe essere la pensione a 64 anni, in base alla normativa vigente, ma solo se tutti i suoi contributi sono stati versati a partire dal 1996 e solo se, quando sarà il momento, la pensione spettante sia pari a 2,8 volte l’assegno sociale INPS (si parla di una pensione mensile che deve superare i 1.400 euro difficile da raggiungere con il sistema contributivo puro, a meno che di aver avuto carriere brevi ma dalle paghe molto, molto alte).

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso