Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione con 20 anni di contributi: quali sono i diversi scenari?

Stampa

COn soli 20 anni di contributi quali possono essere le alternative alla pensione di vecchiaia?

Per chi ha versato soltanto 20 anni di contributi le possibilità di pensionamento non sono molte. Vediamo gli scenari rispondendo alla domanda di una lettrice:

Ho 58 anni ed ho solo 20 anni di contributi. Nella attuale situazione di cambiamento della scuola mi sento ormai un pesce fuor d’acqua. Qual è la mia prima possibilità di andare in pensione, pure integrando magari con una forma di contribuzione volontaria? E quanto costa riscattare gli anni di laurea ( anni 1996-1990)?

Pensione con 20 anni di contributi

Purtroppo 20 anni di contributi non offrono grandi possibilità di anticipare la pensione. L’unica alternativa alla pensione di vecchiaia è la pensione anticipata contributiva che richiede, però, 64 anni di età, che tutti i contributi siano stati versati a partire dal 1996 e che l’importo della pensione spettante sia pari o superiore a 2,8 volte l’assegno sociale INPS (si parla, quindi, di una pensione di 1288 euro mensili).

Nel suo caso il riscatto degli anni di laurea non conviene assolutamente perchè non le permetterebbe di centrare prima l’uscita e pagare un onere così alto solo per aumentare (di poco) l’assegno previdenziale non è affatto conveniente.

Io credo che l’unica possibilità di pensionamento (perchè non è facilissimo soddisfare il requisito dell’importo della pensione a 64 anni con soli 20 anni di contributi versati) nel suo caso sia rappresentata dalla pensione di vecchiaia al raggiungimento dei 67 anni di età.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…