Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione caregiver e riforma Draghi per anticipo: attualmente non esiste

Stampa
Pensione Caregiver

Una riforma delle pensioni non è stata ancora varata dal governo Draghi e non si sa se quella che verrà proposta conterrà norme per i lavoratori caregiver.

Anche se i caregiver svolgono un lavoro di cura determinante in ambito familiare che non viene loro riconosciuto a livello previdenziale, attualmente sono davvero poche le misure che garantiscono a coloro che prestano assistenza ad un familiare con handicap grave la pensione anticipata. Rispondiamo ad una lettrice che ci scrive:

Con la riforma Draghi, i docenti che usufruiscono della L. 104 per assistere un familiare possono andare in pensione con 20 anni di servizio e 55 di età?

Riforma Draghi caregiver

Sicuramente il sistema previdenziale ha bisogno di una riforma che prenda in considerazione la scadenza della quota 100, la gravosità dei lavori svolti e anche profili da tutelare come lavoratrici madre o lavoratori che prestano assistenza a familiare con handicap o disabilità. Ma attualmente la riforma non esiste: il governo Draghi a tal proposito non ha ancora deciso. Sono state avanzate diverse ipotesi per agevolare la pensione dei caregiver ma, ad oggi, si tratta solo di ipotesi e proposte e non di leggi approvate ed in vigore.

La normativa attuale per i caregiver prevede la possibilità di pensionamento anticipata o con Ape sociale o con quota 41. L’Ape sociale richiede almeno 63 anni di età ed almeno 30 anni di contributi versati per il lavoratore che si prende cura da almeno 6 mesi di un familiare convivente con grave handicap ai sensi della legge 104 del 1992.

La quota 41, invece, prevede la possibilità di uscita dei caregiver indipendentemente dall’età e con 41 anni di contributi versati a patto di rientrare nella categoria dei lavoratori precoci e di aver, quindi, versato almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età.

Un pensionamento a 55 anni con 20 anni di contributi, in ogni caso, sembra una ipotesi assai improbabile visto che nessuna misura prevede l’uscita così presto dal mondo del lavoro e con così pochi contributi accreditati.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione