Pensione Ape social, Inps: dal 29 gennaio domande riconoscimento beneficio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Inps, dopo la pubblicazione in GU del decreto che disciplina quota 100 e prevede altre misure relative alla pensioni, ha pubblicato il messaggio n. 402 del 29 gennaio 2019.

Ape social: requisiti

Viene prorogata di un anno, fino al 31 dicembre 2019.

Per accedervi bisognerà avere:

  • almeno 63 anni di età;
  • 30 o 36 anni di contributi (per le maestre dell’infanzia 36 anni), a seconda dei casi, con bonus di un anno per figlio (max 2) per le lavoratrici.

Ape social: riapertura domande riconoscimento

L’Inps, con il summenzionato messaggio, in attesa della circolare illustrativa sulle nuove disposizioni, ha comunicato la riapertura delle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso all’APE social.

Dal 29 gennaio, scrive l’Istituto di Previdenza, possono presentare domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio dell’APE social i soggetti che, nel corso dell’anno 2019, maturano tutti i requisiti e le condizioni previste dall’articolo 1, commi 179-186, della legge n. 232/2016 e ss.mm.ii.

Possono, inoltre, presentare domanda tutti coloro che hanno perfezionato i requisiti negli anni precedenti, stante il permanere degli stessi, e che non hanno provveduto ad avanzare la relativa domanda.

Ape social: scuola

Per le maestre della scuola dell’infanzia, le uniche interessate alla misura in ambito scolastico, dovrebbero essere pubblicate apposite indicazioni.

Messaggio Inps

Pensioni quota 100, ieri in Gazzetta. Tutte le info per docenti ed ATA

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione