Pensione anticipata, tra lavori usuranti confermate maestre d’asilo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella bozza della Legge di Stabilità 2017, ci sono anche le maestre d’asilo tra i lavori usuranti.

Si tratta della categoria che potrà andare in pensione anticipata senza prestito bancario, a totale carico dello Stato.

Le maestre, insieme, ai conduttori di bus, agli autisti di camion e treni formeranno la platea dei lavoratori usuranti che possono usufruire dell’Ape social, l’anticipo pensionistico senza penalizzazioni.

Per rientrare nella categoria, si legge in una bozza della legge di Bilancio, i lavoratori devono essere dipendenti che svolgono una o più delle professioni usuranti da almeno 6 anni in via continuativa e sono in possesso di un anzianità contributiva di almeno 36 anni.

La definizione dell’elenco delle categorie usuranti era uno dei punti rimasti aperti dopo il confronto governo-sindacati. Questo l’elenco contenuto nella bozza della manovra: operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici; conduttori di gru, di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni; conciatori di pelli e di pellicce; conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante.

E ancora: conduttori di mezzi pesanti e camion; professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni; addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza; professori di scuola pre-primaria; facchini, addetti allo
spostamento merci ed assimilati.  Infine: personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia; operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione