Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata scuola nel 2022 senza riforma, quando è possibile?

Stampa

Il diritto alla quota 100 cristallizzato permette il pensionamento anche successivamente alla scadenza della misura.

Il dibattito sulla riforma pensioni, che attualmente è fermo per la pausa estiva, cattura l’interesse non solo dei politici e degli addetti ai lavori, ma anche, e soprattutto, dei lavoratori che in pensione devono andarci entro breve. Pur non essendoci novità al riguardo che siano ufficiali, cerchiamo di rispondere alla domanda che ci ha posto un nostro lettore che scrive:

 Buongiorno mi chiamo R. volevo sapere se è possibile le ultime notizie sulla pensione e se io posso andare in pensione il prossimo anno cioè nel 2022 
allora il nel 31/12/2020 ho accumulato 39 anni di contributi e due mesi e al 20 luglio 2022 compio  64 anni le volevo dire che io sono un impiegato statale e lavoro a scuola posso andare in pensione grazie  

Pensione 2022

Fermo restando che attualmente non si sa nulla di nuovo sulla riforma pensioni che dovrebbe essere varata per il prossimo anno, lei ha raggiunto i requisiti per accedere alla quota 100.

Poteva, quindi, pensionarsi con tale misura anche il 1 settembre 2021 ed ormai ha cristallizzato il suo diritto alla pensione con la quota 100. Proprio per questo motivo potrà esercitare tale diritto anche successivamente alla scadenza della misura il 31 dicembre 2021. Il decreto che ha introdotto la quota 100 nel 2019, infatti, prevede all’articolo 14, comma 1 (decreto legge 4/2019) che “Il diritto conseguito entro il 31 dicembre 2021 può essere esercitato anche successivamente alla predetta data, ferme restando le disposizioni del presente articolo.”.

Presentando, quindi, domanda di cessazione entro i termini stabiliti dal MIUR per i pensionamenti del prossimo anno, e apposita domanda di pensione all’INPS potrà essere collocato in pensione dal 1 settembre 2022.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”