Pensione anticipata scuola: 80mila i potenziali interessati per il 2018, in arrivo le istruzioni del MIUR

di Lucrezia Di Dio
ipsef

item-thumbnail

In arrivo le istruzioni del MIUR per quel che riguarda gli 80mila potenziali interessati alla cessazione del servizio per la pensione anticipata.

Circa 80mila tra dirigenti scolastici, docenti e personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, saranno interessati alla cessazione dal servizio nel corso del 2018 per l’accesso alla pensione anticipata. Si tratta dei nati tra il 1952 e il 1954 che attendono le istruzioni del MIUR per capire come accedere alla previdenza anticipata se in possesso dei requisiti richiesti.

Tali lavoratori, quindi, in attesa della cosiddetta ora X dovranno non solo verificare il possesso dei requisiti richiesti dalla normativa che permette il pensionamento anticipato ma anche ricordare che il personale della scuola continua ad essere soggetto, così come ricorda Italia Oggi a pagina 37 dell’edizione odierna, all’articolo 59, comma 9 della legge 449 del 27/12/97.
Per il personale della scuola, infatti, come ricordato in più occasioni, ai fini dei trattamenti previdenziali la cessazione dal servizio può avvenire solo all’inizio dell’anno scolastico successivo, ovvero il 1 settembre di ogni anno con decorrenza della pensione alla stessa data se i requisiti vengono maturati entro il 31 dicembre dello stesso anno, a differenza di tutti gli altri lavoratori.




Sono, in ogni caso, possibili, anche cessazioni volontarie dal servizio, le cosiddette dimissioni, nel corso dell’anno scolastico 2017/2018, ma in assenza di preavviso sono previste penalizzazioni e la decorrenza del trattamento pensionistico potrà avere luogo, in ogni caso, solo a partire dal 1 settembre 2018.

Requisiti pensione comparto scuola

Per accedere alla pensione di vecchiaia sono richiesti almeno 20 anni di contributi versati e, sia per gli uomini che per le donne, 66 anni e 7 mesi di contributi (che devono essere stati compiuti entro il 31 agosto 2018 o, su richiesta, entro il 31 dicembre 2018).

Per la pensione anticipata i requisiti di acceso sono da possedere entro il 31 dicembre 2018 e corrispondono a 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini di contributi versati.

Per velocizzare l’accesso alla pensione è, inoltre, possibile riscattare i contributi figurativi per alcuni titoli di studio come, ad esempio, i diplomi universitari di durata no inferiore a 2 e superiori a 3 anni, i diplomi di laurea i cui corsi non abbiano avuto durata inferiore a 4 anni e superiore a 6 anni e i diplomi di specializzazione conseguiti dopo la laurea con corsi non inferiori a 2 anni. L’onere del riscatto dei titoli di studio, però, è notevole e si consiglia, proprio per questo, di valutare se conviene in base all’età anagrafica e contributiva posseduta.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare