Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione quota 100: quando presentare la domanda per non perdere il diritto. Consulenza

Stampa
Pensione Quota 100

Entro quando è necessario esercitare il diritto alla pensione con la quota 100 per non perdere la possibilità di utilizzare la misura?

  • Buongiorno, approfitto della Vs competenza e disponibilità per porre la seguente questione, confidando nel Vs aiuto.
    La domanda è: il triennio di validità di “Quota 100”,  2019 – 2021 è inteso per fare la domanda o per esercitare il diritto, cioè bisogna andare in pensione entro il 2021 per forza? Oppure entro il 2021 si deve fare domanda?Siccome nel comparto scuola, ai sensi dell’art. 59 comma 9 della L. 449/97 non c’è obbligo di preavviso dei sei mesi, cioè non bisogna dimettersi sei mesi prima ma le dimissioni e la domanda di pensionamento si fanno insieme nelle scadenze previste dalla circolare annuale, si può fare domanda a dicembre 2021 e andare nel 2022?

    Se bisognasse dare le dimissioni sei mesi prima della pensione esse dovrebbero essere date entro giugno per poi andare in pensione a dicembre, ma questo nella scuola non sarebbe possibile perché le dimissioni vanno date insieme alla domanda di pensione rispettando i termini della circolare annuale.

    Ringrazio in anticipo chi vorrà fornire una risposta e saluto cordialmente.

Entro il 31 dicembre 2021 si devono raggiungere i requisiti di accesso alla quota 100 per cristallizzarne il diritto, domanda di pensione si può presentare anche in un qualsiasi momento successivo. Può benissimo presentare domanda di cessazione a dicembre 2021 e accedere alla pensione il 1 settembre 2022. Ma può anche continuare a lavorare, per esempio anche nel 2022 e presentare domanda per il 1 settembre 2023. Importante che entro la fine del 2021 abbia compiuto i 62 anni e maturato i 38 anni di contributi necessari per l’accesso.

  • Buongiorno, mi trovo nella condizione di decidere se presentare la domanda di cessazione dal servizio entro il 7/12/2020 avendo maturato i requisiti per la quota 100, mentre per la pensione anticipata dovrei aspettare settembre 2024.
    Nell’eventualità cambiassi idea, sarebbe possibile revocare da domanda?
    Grazie!

Una volta presentata domanda di cessazione dal servizio entro il 7 dicembre la stessa può essere revocata sempre entro il 7 dicembre. In ogni caso, però, se fosse indecisa può anche continuare a lavorare per un altro anno e presentare domanda di pensione quota 100 il prossimo anno, o nel 2022. Se ha raggiunto il diritto, infatti, può esercitarlo in qualsiasi momento successivo anche alla scadenza della quota 100.

  • Gentili consulenti,
    Sono una docente di scuola secondaria di primo grado ho 38 anni di servizio e 64 anni di età so di poter già fare domanda entro il 7 dicembre 2020 ed andare in pensione con la quota 100 ma ho una seconda media e vorrei portarli in terza posso fare domanda di pensione a dicembre 2021 e andare in pensione il 1 di settembre 2022 godendo sempre della quota 100? O questo è’ l’ultimo anno dopo in quale dovrò poi rimanere fino a 67 anni? Grazie per la vostra attenzione cordiali saluti

Può tranquillamente portare la sua classe fino al termine della terza media: se ha raggiunto i requisiti per accedere alla quota 100 può presentare la domanda di pensione quando vuole, anche dopo la scadenza della misura (prevista per il 31 dicembre 2021). Come scrivevo ai suoi colleghi, nelle domande precedenti, infatti, il diritto cristallizzato si può esercitare in qualsiasi momento. Per assurdo, potrebbe decidere di accedere alla quota 100 anche nel 2022, se lo desidera.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur