Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata ordinaria insegnante con contributi commercio: da quando?

WhatsApp
Telegram

Non sempre il cumulo gratuito dei contributi è la scelta più conveniente per il pensionato.

I contributi versati in gestioni diverse possono essere cumulati o ricongiunti per dare luogo ad un’unica pensione. Ma vediamo se si può stabilire l’importo spettante rispondendo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Salve. Sono una docente di 61 anni con 21 anni e 3 mesi di contributi nel commercio(da settembre 1979 a dicembre 2000) e 20 anni abbondanti di contributi scuola. Cortesemente, potrei sapere se, con complessivi 41 anni e pochi mesi di contributi, ho la possibilità di accesso alla pensione e, indicativamente, con quale cifra? Grazie. 

Pensione anticipata

A mio avviso ha diritto di accesso alla pensione anticipata già da settembre 2023, quando avrà abbondantemente superato i 41 anni e 10 mesi richiesti per l’accesso alla misura. Per potersi pensionare, però, deve procedere alla ricongiunzione (onerosa) dei contributi in un’unica gestione oppure deve richiedere la pensione in cumulo. Nel secondo caso i contributi versati nella scuola non contribuiranno a determinare la quota retributiva della pensione, visto che con il cumulo il calcolo è pro quota e con la dipendenza statale ricade interamente nel sistema contributivo puro.

In questo caso il mio consiglio è quello di fare qualche simulazione della pensione spettante nel primo e nel secondo caso presso un patronato per capire se la ricongiunzione, anche se onerosa, possa essere maggiormente conveniente rispetto al cumulo gratuito. E le consiglio di fare anche in fretta queste simulazioni, perché se si vuole pensionare entro il 1 settembre 2023, deve presentare domanda di cessazione entro il 21 ottobre 2022.

Non so dirle l’importo della sua futura pensione viste le variabili in campo e soprattutto alla luce del fatto che nella gestione artigiani e commercianti dell’INPS i contributi che si versano sono davvero esigui e difficilmente danno luogo a pensioni troppo corpose.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Eurosofia. Hai ottenuto il ruolo? Il 28 settembre segui il webinar gratuito: “Neo immessi in ruolo: cosa c’è da sapere per superare l’anno di prova”