Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata ordinaria, c’è rischio che venga bloccata e resti solo alternativa a 67 anni?

WhatsApp
Telegram
Pensione Opzione donna

La pensione anticipata ordinaria potrebbe venire soppressa nel prossimo futuro lasciando come unica alternativa di pensionamento quella a 67 anni?

Prendere una decisione al riguardo della propria pensione appare sempre molto difficile: meglio uscire oggi o attendere qualche altro anno? Cosa conviene maggiormente? E soprattutto la misura che mi permetterebbe il pensionamento può essere congelata in futuro permettendomi l’accesso solo a 67 anni? Rispondiamo ai dubbi di una nostra lettrice che riflettono, ampiamente, quelli della maggior parte dei lavoratori.

Buon giorno sono una docente di scuola media  ( nata il 25 .06.1958 ) di 63 anni di età e 38 anni di servizio classe stipendiale 35  attualmente con 2030 euro netti al mese. Al 1996 ho maturato 13 anni di versamenti. Se decidessi di andare in pensione il prossimo anno a  64 anni e 39 di contributi, quanto sarà l’assegno pensionistico ? Sarebbe più conveniente aspettare di raggiungere i 41 anni di contributi per avere una pensione maggiore ? Ma ci potrebbe essere un blocco e obbligo di arrivare a 67 anni ?  Grazie della risposta

Pensione anticipata fra qualche anno

No so aiutarla sull’importo dell’assegno previdenziale visto che avendo una buona parte di anni di contributi versati nel sistema contributivo viene applicata la regola della riserva matematica. Calcolare l’importo di una pensione, infatti, non è così semplice soprattutto in virtù del fatto che a determinarlo sono talmente tante componenti (età, retribuzione di ogni anno lavorato, numero di anni di contributi, quota retributiva, quota contributiva).

In ogni caso andare in pensione il prossimo anno con la quota 100, ovviamente sarebbe meno conveniente che attendere il raggiungimento dei 41 anni e 10 mesi necessari alla pensione anticipata. Quasi 3 anni in più di contributi, infatti,  comporterebbe senza alcun dubbio una pensione spettante più alta ( di un importo che varia dai 100 ai 150 euro mensili nel suo caso) anche a causa del differente coefficiente di trasformazione applicato nel calcolo della quota contributiva (più alto al crescere dell’età).

Per quanto riguarda la possibilità che la pensione anticipata possa venire bloccata obbligando i lavoratori ad accedere solo e soltanto con la pensione di vecchiaia appare uno scenario alquanto improbabile: da sempre accanto alla pensione di vecchiaia abbiamo avuto una pensione anticipata (che prima si chiamava di anzianità). Difficilmente il governo potrà intervenire con la prossima riforma a cancellare la legge Fornero (visto che la pensione anticipata è una misura strutturale prevista proprio dalla legge Fornero) ed in ogni caso la misura in questione già prevede requisiti abbastanza rigidi (e proprio per questo l’adeguamento alla speranza di vita per l’accesso è stato bloccato fino alla fine del 2026)

Ma vorrei farle notare che se non si pensiona il prossimo anno con la quota 100 potrà usare la stessa misura per accedere al pensionamento l’anno successivo o quello dopo ancora avendo cristallizzato il diritto ad utilizzare questa misura per pensionarsi.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur