Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata, con 41 o con 42 anni e 10 mesi di contributi?

WhatsApp
Telegram

Non sempre la pensione anticipata è alla portata di tutti. Alcune vie percorribili dopo la scadenza della Naspi.

Soprattutto quando si perde il lavoro, accedere alla pensione, sia di vecchiaia che anticipata, diventa una necessità. Ma non sempre si è in possesso dei requisiti necessari. Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore che ci scrive:

Buongiorno,
sono nata il 6 aprile del 1964 e ho iniziato  a lavorare a giugno del 1982 quindi non rientro nella categoria dei lavoratori precoci.
Da febbraio 2021 sono in Naspi.
Nel 2022 ho lavorato per 4 mesi con un contratto a tempo determinato di conseguenza la Naspi scadrà a giugno 2023 e avrò maturato 41 anni di servizio.
Potrò accedere alla pensione anticipata?
Grazie in anticipo.

Pensione anticipata

Se per giugno 2023, alla scadenza della Naspi, potrà contare solo su 41 anni di contributi non potrà accedere ancora alla pensione. Senza l’appartenenza alla categoria dei precoci, infatti, non è possibile accedere alla quota 41 con 41 anni di contributi ma è necessario maturarne almeno 42 anni e 10 mesi per la pensione anticipata ordinaria.

Mancandole ancora quasi un anno alla scadenza della Naspi, può iniziare ad indagare con un patronato sulla possibilità di versare i 22 mesi di contributi che mancano usufruendo del riscatto. Devono essere individuati, però, dei periodi che per legge possano essere riscattati (omissione contributiva, riscatto laurea, servizio militare, ecc…).

Se non ci sono periodi riscattabili può procedere in due modi: trovare altri lavori, anche temporanei che le permettano di versare i contributi mancanti o decidere di versare i 22 mesi di contributi in questione chiedendo l’autorizzazione al versamento di quelli volontari. In questo caso dovrebbe, ad ogni modo, attendere i 22 mesi in questione perchè i volontari si versano trimestralmente e solo per il periodo presente.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli