Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata a 64 anni: ecco quando il riscatto laurea impedisce l’accesso

Stampa

In alcuni casi il riscatto della laurea impedisce l’accesso alla pensione anticipata contributiva.

Non sempre il riscatto laurea è conveniente. E non solo dal punto di vista economico. In un caso specifico il riscatto della laurea impedisce addirittura l’accesso alla pensione anticipata, e ci riferiamo alla pensione anticipata contributiva, raggiungibile al compimento dei 64 anni per chi ha almeno 20 anni di contributi versati nel sistema contributivo.

Pensione a 64 anni

La pensione anticipata contributiva richiede requisiti tali da permettere, a parità di contributi, un anticipo di 3 anni rispetto alla pensione di vecchiaia. La misura richiede:

  • di aver compiuto almeno 64 anni
  • di aver maturato almeno 20 anni di contributi
  • che tutti i contributi siano maturati nel sistema contributivo (e quindi, o che siano stati versati a partire dal 1996 o che si sia optato per il computo in gestione separata)
  • che l’importo dell’assegno previdenziale spettate sia pari a 2,8 volte l’assegno sociale INPS (pensione di importo pari o superiore a 1280 euro mensili).

Per chi colloca, quindi, i propri anni di studio prima del 1996, riscattare la laurea significa posizionare contributi prima del 1996 e questo, di fatto, inibirebbe la possibilità di accedere a questo tipo dipensione.

Se si collocasse contribuzione prima del 1996, quindi, l’unica possibilità di anticipo resterebbe quella ordinaria che richiede almeno 42 anni e 10 mesi di contributi (per le donne un anno in meno). Si potrebbe obiettare che fruendo del riscatto agevolato della laure i contributi sarebbe in ogni caso calcolati con il sistema contributivo, ma anche in questo caso la pensione a 64 anni non è possibile. Cerchiamo di capire.

Per chi ha periodi da riscattare prima del 1996 il riscatto agevolato richiede di optare per il contributivo, questo è vero, ma l’opzione al contributivo permette di avere l’assegno calcolato con il sistema contributivo ma non di accedere alle misure previste per i contributivi puri. Essendo la pensione anticipata contributiva a 64 anni una pensione destinata ai contributivi puri, l’opzione contributiva non permette l’accesso.

Prima di intraprendere, quindi, la scelta di riscattare la laurea, in questi caso vale la pena valutare molto bene pro e contro che tale scelta comporterebbe (anche perchè non è detto che l’accesso a questo tipo di pensione sia aperto a tutti richiedendo che l’assegno spettante sia piuttosto alto).

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur