Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione anticipata a 56 anni con 20 anni di contributi, potrebbe essere vicina

Stampa

Per chi ha 56 anni ed ha sottoscritto il fondo previdenziale la pensione potrebbe anche essere molto vicina.

Non sempre è possibile accedere alla pensione quando lo si desidera. In molti casi, infatti, il prepensionamento non è possibile soprattutto se i contributi versati sono troppo pochi. Ma per chi ha sottoscritto un fondo pensione potrebbe essere possibile il prepensionamento con la rendita.

Rispondiamo ad una nostra lettrice che ci chiede:

Sono una donna di 56 anni con 20 anni di contributi… posso avere la pensione anticipata …avevo anche un fondo pensionistico

Pensione a 56 anni

A 56 anni di età e solo con 20 anni di contributi non esiste nessuna misura che le consente il pensionamento. Le uniche misure che permettono un pensionamento in così giovane età (con le esclusioni di quelle previste per gli invalidi) sono:

  • la pensione anticipata ordinaria che richiede, alle donne, 41 anni e 10 mesi di contributi
  • la quota 41 che permette l’accesso ai soli lavoratori precoci che rientrano in uno dei profili di tutela e che abbiano maturato almeno 41 anni di contributi.

Avendo un fondo pensione, però, potrebbe avere diritto al prepensionamento con al rendita integrativa temporanea anticipata (RITA) a patto che il fondo in questione lo permetta (e per saperlo deve rivolgersi allo stesso fondo).

La RITA permette l’accesso, in presenza di almeno 20 anni di contributi versati nell’AGO e di almeno 5 anni di contributi versati nel fondo stesso, a:

  • lavoratori ancora in servizio al compimento dei 62 anni
  • lavoratori disoccupati a 57 anni a patto che possano vantare almeno 24 mesi senza occupazione.

Se, quindi, ha versato almeno 5 anni di contributi nel fondo pensione ed è attualmente disoccupata da almeno 24 mesi, si informi presso il gestore del suo fondo per capire se lo stesso prevede l’accesso alla RITA: se così fosse potrebbe chiedere il prepensionamento con la rendita già dal compimento dei 57 anni ma attenzione, l’importo spettante è proporzionale al capitale versato a titolo di contributi nel fondo ed in presenza di pochi anni versati l’assegno mensile potrebbe avere anche un importo esiguo.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata