Pensione anticipata 2020: l’adeguamento all’aspettativa di vita resta bloccato

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione anticipata: fino a quando e per chi vale il blocco dell’adeguamento all’aspettativa di vita? Facciamo chiarezza anche alla luce dei cambi al governo

Sono un insegnante di scuola media ,vorrei sapere se i requisiti per la pensione rimarranno  per gli uomini a 42 anni e 10 mesi anche per il prossimo anno. Leggevo tempo fa che fino al 2026 l’ aspettativa di vita è stata bloccata è così? GRAZIE mille buona serata .
Visto il riferimento ai requisiti specificati a 42 anni e 10 mesi supponiamo che si riferisca alla pensione anticipata. L’interpretazione riportata è dunque corretta: il DL 4/2019 ha previsto il blocco dell’adeguamento alla speranza di vita per le pensioni anticipate.

Fino al 31 dicembre 2026 i requisiti per la pensione anticipata sono:

  • 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne
  • 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini.

Per rispondere agli utenti che ci hanno scritto allarmati dall’instabilità politica del momento, riteniamo che, visti anche i costi ridotti della misura, appare improbabile che un nuovo governo possa intervenire sul blocco dell’indicizzazione dei requisiti pensione.

Riportiamo il testo del riferimento legislativo:  “Al requisito contributivo di cui all’articolo 24, comma 10, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, non trovano applicazione, dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2026, gli adeguamenti alla speranza di vita di cui all’articolo 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni e integrazioni”.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: